I 333 caduti empolesi della Grande Guerra ora cittadini onorari di Vittorio Veneto

I 333 caduti empolesi della Grande Guerra ora cittadini onorari di Vittorio Veneto.

Il sindaco Brenda Barnini: «Ricercare i valori positivi del patriottismo contro il riemergere di pericolosi nazionalismi»

Cerimonia alla presenza dell’assessore Barbara De Nardi

EMPOLI – Il nome, tutti i nomi, degli oltre 300 empolesi che sono caduti durante la Prima Guerra Mondiale sono stati scanditi in pubblico questa mattina, domenica 24 febbraio 2019, nella centralissima piazza della Vittoria di Empoli, sotto al monumento ai Caduti della Grande Guerra.

Ai piedi della Statua Alata recentemente restaurata si è svolta la cerimonia per sancire ufficialmente il conferimento della cittadinanza onoraria di Vittorio Veneto alla memoria degli empolesi che hanno combattuto nella Grande Guerra (1915-18).

Ognuno di loro, per la precisione sono 333, secondo una ricerca archivistica, è ufficialmente cittadino vittoriese e oggi c’è stata la consegna ufficiale della cittadinanza da parte della rappresentante del Comune,l’assessore al Centenario della Grande Guerra di Vittorio Veneto, Barbara De Nardi, al sindaco del Comune di Empoli, Brenda Barnini.

In piazza erano presenti consiglieri e rappresentanti dell’amministrazione comunale empolese, fra cui il presidente del consiglio Roberto Bagnoli e il consigliere Alessandro Borgherini, dalla cui proposta è nata la cerimonia, essendo in contatto col collega di San Miniato, Michele Fiaschi.

Oltre ai cittadini hanno partecipato le forze dell’ordine, alcune associazioni cittadine, l’associazione Carabinieri e una rappresentanza del Comando Brigata paracadutisti Folgore, 183º Reggimento Nembo con sede a Pistoia.

Il ‘Silenzio’ è stato scandito dalla tromba di Matteo Spolveri, per il Cam. Mentre davvero toccante è stata la lettura, da parte di Riccardo Russo e Francesco Lari, studenti del ‘team Accoglienza’ dell’IIS Ferraris Brunelleschi, del lungo elenco dei caduti.

Una serie di nomi e cognomi che rappresentano il contributo che la Città di Empoli ha dato in termini di dolore, famiglie spezzate e giovani che hanno perso la vita.

In occasione del 100° anniversario della Grande Guerra, il consiglio comunale della città veneta, simbolo della Vittoria della Prima Guerra Mondiale, ha deliberato di conferire la Cittadinanza Onoraria alla memoria ai caduti del conflitto mondiale 1915-1918.

Pertanto tutti i combattenti che presero parte a quella guerra sono inclusi tra i beneficiari di questa cittadinanza. Oggi si è svolta la cerimonia di conferimento ufficiale.